guida, camino santiago, compostela, pellegrino, francese, portoghese, traccia, info

Camino punitivo

Il primo pellegrinaggio a Santiago

El Camino primitivo è Camino fatto dal re Alfonso II nel IX secolo per venerare i nuovi scoperti tomba dell'apostolo.

Passi

El Camino Il Primitivo è il primo itinerario fatto in pellegrinaggio a Santiago. Quando il re Alfonso II el Casto scoprì che i resti dell'apostolo erano stati scoperti. È uno dei Caminopiù duro, nonostante non sia numeroso le sue tappe come le Trance o il Nord hanno pendenze frequenti.

Nella tappa odierna inizieremo con una piccola salita all'Alto del Fresno, successivamente una ripida discesa ci porterà più vicini a Cornellana. Che con il suo monastero di San Salvador accoglie i pellegrini che lo desiderano. I pellegrini che lo desiderano possono proseguire per qualche altro km fino alla città di Bodeyana o La Espina

In questo giorno avremo piccole salite fino a raggiungere la città di La Espina. Successivamente seguiremo la strada da lontano per avvicinarci a El Pedregal e terminare la nostra giornata a Tineo.

Oggi è una di quelle tappe di cui parleremo con i nostri amici. Come se fosse una montagna russa oggi andremo su e giù numerose volte. Grazie alla natura e ai paesaggi senza pari che il Camino Oggi sarà un palcoscenico difficile ma di cui ci godremo.

In questa fase raggiungeremo il punto più alto di Camino Primitivo. Nella parte superiore del porto (oltre 1000 metri) possiamo apprezzare viste imbattibili sull'intera provincia di Lugo.

Oggi faremo una leggera passeggiata rispetto alla dura giornata di ieri.

Oggi finalmente arriviamo in Galizia e possiamo sentire più da vicino la presenza del Santo. Oggi scaleremo l'Alto del Acebo, la salita nonostante sia lunga è piacevole ed economica. Finalmente arriveremo a Grandas de Salime dove potremo riprendere le forze per continuare ad avvicinarci al nostro obiettivo.

Oggi continueremo con una fase difficile, la principale caratteristica di questo Camino Primitivo. Possiamo durante il camino godetevi i panorami offerti dalle foreste galiziane. E troveremo anche l'antico Ospedale Montouto, un tempo utilizzato per fornire asilo e assistenza ai pellegrini.

 

La tappa di oggi si lascia alle spalle le salite e le discese delle tappe precedenti ma ci regala una lunga giornata di chilometri. Ricorda che tra Castroverde e Lugo non avremo molti servizi. Conviene arrivare con forza a Lugo per godere di tutto ciò che questa città ha da offrire.

Tra caminos di asfalto e sterrato raggiungeremo San Romao da Retora. Dove troveremo un piccolo ostello della Xunta. Possiamo anche prolungare un po 'di più la giornata e prolungare la giornata a Ferreira. Dove avremo diversi ostelli privati.

Oggi incontreremo pellegrini di Camino Francese. Ciò significa che oltre ad essere più vicini a Santiago, iniziano i tipici agglomerati degli ultimi 100 km sulla rotta francese. In Melide non possiamo smettere di provare il famoso Polpo a feira.

In questa fase tranquilla lasceremo la provincia di Lugo per raggiungere La Coruña. Finalmente ad Arzua incontreremo i pellegrini provenienti dal Camino dal nord.

Mancano solo 40 km alla nostra ambita destinazione. Oggi seguiremo la strada nazionale per trascorrere la notte a O Pedrouzo. Il che ci permetterà di arrivare il giorno successivo a Santiago per la messa del pellegrino.

Oggi non ci resta che goderci la salita al Monte do Gozo. Se vogliamo possiamo allontanarci dal Camino per godersi la scultura del pellegrino. E scendere da lì fino alla piazza Obradoiro dove troveremo un milione di emozioni dopo così tanto tempo CaminoOggi non ci resta che goderci la salita al Monte do Gozo. Se vogliamo possiamo allontanarci dal Camino per godersi la scultura del pellegrino. E scendere da lì fino alla piazza Obradoiro dove troveremo un milione di emozioni dopo così tanto tempo Camino.

Punti di interesse

guida, camino Santiago, Compostela, pellegrino, camino Francese, camino Pista portoghese camino de santiago, Informazioni camino de santiago

Tempio di San Miguel de Lillo

La chiesa pre-romanica di San Miguel de Lillo (in asturiano, Samiguel de Lliño), dedicata a San Miguel Arcángel, fu mandata a costruire verso 842 dal re Ramiro I sul Monte Naranco, nei dintorni di Oviedo. Si trova a pochi metri da Santa María del Naranco. Forse è quello che, secondo la cronaca di Albeldense, questo monarca ordinò di costruire accanto ai suoi palazzi, con funzione di chiesa palatina. In linea di principio potrebbe essere dedicato a Santa María e San Miguel

Monastero di Santa María la Real de Obona

Il monastero di Santa María la Real de Obona, è un tempio benedettino situato nella città di Obona, nel comune di Tineo, nella comunità autonoma del Principato delle Asturie. 14 di maggio di 1982 è stato dichiarato Monumento Nazionale.
guida, camino Santiago, Compostela, pellegrino, camino Francese, camino Pista portoghese camino de santiago, Informazioni camino de santiago

Palazzo Doriga

Il palazzo Doriga, situato nella città di Doriga nel consiglio di Salas, è un interessante esempio di edificio signorile dal carattere difensivo e semi residenziale. Il nucleo originale è una torre quadrata medievale, costruita nel XIV secolo, che fa parte dell'attuale palazzo. Nel XV secolo viene aggiunto un corpo cubico di casa a schiera; tuttavia, sarà l'attività costruttiva dei primi anni del XVI secolo, incentrata sui palazzi, a configurarne l'aspetto attuale.

Cattedrale di Lugo

La Cattedrale di Santa María de Lugo è un tempio cattolico, sede episcopale della Diocesi di Lugo, situato nell'omonima città, in Galizia. Nel 2015, nell'approvazione da parte dell'Unesco dell'estensione del Camino de Santiago in Spagna a «Caminos di Santiago de Compostela: Camino Francese e Caminos del nord della Spagna », è stato incluso come uno dei 21 elementi registrati individualmente
guida, camino Santiago, Compostela, pellegrino, camino Francese, camino Pista portoghese camino de santiago, Informazioni camino de santiago

La nostra app

Vai su